Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

sabato 4 aprile 2009

Pasticcio montanaro


PASTICCIO MONTANARO
per la pasta
½ kg di farina
3 cucchiaini di olio ex v oliva
1 bicchiere di cabernet
1 bicchiere di acqua tiepida

per il ripieno
1 kg di patate tagliate con la mandolina
1 kg di zucchine tagliate con la mandolina
1 kg di melanzane sbucciate e tagliate con la mandolina
origano
1 bicchiere di farina
1 kg formaggio latteria grattugiato a buchi grossi
200 g di formaggio Montagio grattugiato
1 tazza di olio di oliva
1 bicchiere di latte
2 uova
4 cucchiai di burro morbido
sesamo
sale e pepe q.b.

Impastare la farina con acqua, olio, sale e vino.
Amalgamare bene gli ingredienti e lasciar riposare per ½ ora.
Dividere la pasta in due parti, tirarla per ottenere due rettangoli della grandezza di una teglia grande
Stendere un rettangolo di pasta sul fondo della teglia imburrata, aggiungere a strati le patate, le zucchine, le melanzane e il formaggio giovane di latteria.
Su ogni strato spolverare con sale, pepe, origano, farina e Montasio grattugiato.
Sbattere le uova con il latte il burro morbidissimo e versare questo composto sull’ultimo strato.
Aggiungere l’olio di oliva, coprire con l’altro rettangolo di pasta tirata, spennellare con l’olio e spolverare con il sesamo.
Da crudo, tagliare il pasticcio a pezzi quadrati e cuocere in forno tiepido a 180°.
Servire caldo.

6 commenti:

germana ha detto...

Altro che pasticcio!!
Mandi mandi

Rosatea ha detto...

Un ottimo piatto unico ... per chi segue la settimana di Pasqua
Mandi

Diletta ha detto...

Ciao Rosetta! Ma sai che mica lo sapevo che avessi un blog??...e che bel blog! Un sorriso, D.

Rosatea ha detto...

Grazie Diletta, ... ma non chiamatelo blog, lo considero sempre il mio archivio.
Mandi

Mestolo e Paiolo ha detto...

Che bontà questo pasticcio!! Anche se c'è un pò da lavorare, ne vale la pena!
Buona domenica delle Palme.
Stefano

Rosatea ha detto...

Stefano, è semplicissimo !
In montagna mi hanno telefonato il sabato sera per dirmi che il giorno dopo si sarebbero presentati a pranzo degli amici.
Ciccia ce n'era poca e così ho pensato ad una buona tegliata di verdura e formaggio.
Buon appetito
Mandi