Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

lunedì 12 ottobre 2009

Funghi in padella o per sugo

Nell’estate appena passata, i boschi delle mie montagne non sono state molto generose nella produzione di funghi e quindi quei pochi trovati, li abbiamo gustati al meglio molto volentieri.
In una foto inserita nello slideshawe, c’è una persona senza testa :-))) … è il mio amico Giulio ( per ragioni di privacy) ho tolto la sua immagine e ho lasciato ben in vista un ottimo bottino … non di quest’anno, bensì di due anni fa.





FUNGHI IN PADELLA o per SUGO

Funghi sanguinelli e porcini
50 g di pancetta arrotolata
1 pezzetto di carota
1 foglia di salvia
Pochi aghetti di rosmarino
1 pezzetto di sedano
3 foglie di basilico
2 spicchi di aglio interi
½ cipolletta
½ dado ai funghi star
1 cucchiaino colmo di triplo concentrato Mutti
Sale q.b.
Poco burro
Poco olio

Mettere nel tritatutto tutti gli ingredienti (meno l’aglio – i funghi e il concentrato)
Versare il trito in un tegame con poco olio e un pezzetto di burro e rosolare leggermente.
Aggiungere i funghi puliti lavati e sgrondati dall’acqua, ½ bicchiere di acqua calda e ½ dado di funghi (serve per insaporire meglio).
Cuocere a fuoco medio sino a ridurre il liquido, aggiungere ancora un poco di acqua calda nella quale è stato sciolto il concentrato, aggiustare di sale e cuocere piano finchè si è formato un buon sughetto denso.
Se i funghi sono tanti si possono servire come contorno, se sono pochi, si possono dividere in due o tre porzioni e condire una buona pasta.

2 commenti:

La Papera Magra ha detto...

a te se non ci fossi ti dovrebbero inventare

Rosetta ha detto...

Grazie Stella, se non ci fossi tu a coccolarmi ......
Baciottoni !
Mandi