Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

mercoledì 14 ottobre 2009

Risotto con funghi

NON CANONICO ……..
(dagli appunti dell'estate scorsa)

Che sia canonico o no, hanno sbafato tutto sino all’ultimo chicco di riso …
Della serie: mamma, ha chiesto Yari (il pronipote) se fai un po’ di risotto in più, anche a lui piacciono i funghi e a sua mamma no, perciò i funghi non li cucina mai.
Della serie: ho una finestra della cucina che si affaccia su una stradina di passaggio … passa la mia amica Maria e mi dice: che profumino ! mi farai ben assaggiare il tuo risotto con i funghi … e vuoi dirle di no ?, fra noi c’è libero scambio di cose buone e goderecce.
Alla fine ne è rimasta una buona porzione e mi ero auto prenotata per riscaldarlo il giorno dopo al salto alla moda “vecchia Milano”.
Seeee …il giorno dopo, mentre riscaldavo il mio risotto, il pargolo sornione mi osservava da dietro le spalle e quando il risotto è saltato a puntino, spara:
mammina, la pasta fresca te la mangi tu, io mi mangio il risotto al salto.
Bella lì, sistemata a dovere, cuore di mamma non glie lo deve dare ??? ma certo che glie l’ho dato e io sono rimasta buggerata.
Ma va bene così, quando vedo i miei Orsi felici, sono felicissima anch’io.



RISOTTO con FUNGHI

Da preparare con 1 ora di anticipo

500 g di riso carnaroli
100 g di pancetta arrotolata
70 g di burro più 50 g per la manteca tura
Funghi galletti, 1 mazza di tamburo
2 funghi porcini piccoli
1 foglia di salvia, aghetti di rosmarino, basilico, sedano di montagna, ½ cipolla, 2 spicchi di aglio, 1 pezzetto di carota
1 cucchiaino colmo di triplo concentrato di pomodoro Mutti
1 dado star ai funghi
Brodo vegetale
Formaggio montasio grattugiato

Pulire e lavare per bene i funghi.
Versare nel tritatutto la pancetta con le verdure, tritare e mettere tutto in un tegame a rosolare con il burro e 1 solo porcino.
Aggiungere il dado di funghi e il concentrato di pomodoro sciolto in ½ bicchiere di brodo caldo, mescolare, lasciare asciugare e poi aggiungere il riso.
Tostarlo un poco, spegnere il fuoco e lasciare insaporire per 1 oretta.
Riaccendere il fuoco, scaldare il riso e cominciare ad aggiungere brodo vegetale, aggiustare di sale e portare a cottura il riso.
Prima di spegnere aggiungere il burro a pezzetti, il porcino rimasto tagliato a lamelle.
Spegnere, mescolare e lasciare mantecare per bene.
Servire con una generosa manciata di formaggio Montasio grattugiato.

12 commenti:

LISA51 ha detto...

Tutto ciò che tocchi con le tue mani diventa Favola,bacioni Lisa.

Rosetta ha detto...

Grazie Lisa, è un gran bel complimento !
Baciottoni
Rosetta

germana ha detto...

E' proprio particolare questo risotto!!!
Ma perché in casa mia non mangiano funghi? Mannaggia a loro
Mandi mandi

Maurina ha detto...

Il pargolo e' decisamente un buongustaio, ha scelto il piatto migliore... avrei fatto esattamente la stessa cosa!

Ornella ha detto...

Rosetta, che buono!!!!!!! A casa tua c'è sempre un'atmosfera così serena...
Quando ho bisogno di tranquillità passo da qui e tutto sembra assumere una luce diversa! Un bacio Rosetta e grazie per i tuoi racconti familiari,
Ornella

Rosetta ha detto...

Ahaiahaiahai Germana !
Quando vuoi mangiarne, passa da casa mia, ti ospito volentieri.
Mandi mandi

Rosetta ha detto...

Golosastra pure tu, sì sì, il pargolo è proprio un buongustaio con un ottimo appetito.
Mandi mandi

Rosetta ha detto...

Ornella, vieni quando vuoi, per te c'è sempre un posto speciale !
Un baciottone
Mandi

Mestolo e Paiolo ha detto...

Questo risotto con i funghi è davvero squisito. Peccato che quest'anno la raccolta di funghi di bosco è stata un pò magra.

Rosetta ha detto...

Ciao Stefano, quest'anno il bosco mi ha tradito, ha iniziato a proliferare un paio di giorni prima del mio ritorno a MI, (il 27.09).
Peccato, quest'anno volevo metterne qualc'uno sott'olio e invece sono riuscita a seccare pochi finferli e a mangiarne altrettanto pochi e misti.
Un bacione
Mandi mandi

Gunther ha detto...

mi ha fatto molto ridere il post, come dire no!!

Rosetta ha detto...

Gunther, non c'è cucina se non c'è anche qualche sorriso, grazie !

Mandi mandi