Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

giovedì 29 ottobre 2009

Pane improvvisato della Mamy

Ma perché mi devo sempre intestardire a fare le cose senza controllare se in casa ho tutto ???
Questa volta volevo proprio fare il pane però Mister Alzi ha contribuito a mettere lo zampino, mi sono letteralmente dimenticata che era sabato e che occorreva prendere il pane doppio.
Poco male, trovata la ricetta che mi piaceva, mi sono messa di buzzo buono a panificare maaa …
manca questo ingrediente e sostituiscilo con l’altro – manca un’altra cosa e meno male che la posso sostituire e così con un terzo ingrediente.
La ricetta prescelta a questo punto era completamente stravolta e già sentivo il brontolio dei plantigradi …
E invece eccovi il pane, vi piace ??? ai miei sì, e mi hanno detto di non cambiare più la ricetta.
Ho congelato due panini per prova, stamane appena alzata li ho tolti dal freezer, li ho messi in un sacchetto di carta e li ho riposti nell’armadietto del pane, li ho messi nel MO 30 secondi prima di portarli in tavola e i miei mi hanno chiesto se avevo panificato anche questa mattina.


PANE IMPROVVISATO della Mamy

Dose per 7 panini (crudi) da 120 g

300 g di farina 00
200 g farina di semola
200 g di latte intero
100 g di acqua
12 ½ g di lievito di birra (1/2 panetto)
30 g di malto di riso (forse ne ho messo troppo … ma si sa, non sono una panificatrice)
50 g di strutto
10 g di sale
50 g di acqua tiepida

Sciogliere il lievito nel latte tiepido e conservatelo in un angolo.
Mettere nella ciotola del Kenwood il sale (sotto a tutti gli ingredienti), il malto, le farine.
Versare il latte con il lievito sopra a tutto, insieme ai 100 g di acqua e dare un primo giro di impasto.
Aggiungere lo strutto e a filo i rimanenti 50 g di acqua tiepida.
Impastare per 15-20 minuti, finchè l’impasto inizia ad incordarsi; l’impasto dovrà risultare morbido ma non molle (a questo punto l’impasto sarà di circa 900 g).
Coprire la ciotola del Ken con pellicola trasparente e inserirla nel forno con la lucina accesa sino al raddoppio (circa due ore).
Versare l’impasto sulla spianatoia infarinata, sgonfiarlo e tirarlo delicatamente in modo da fare qualche piega con gli angoli rivolti verso il centro.
Formare un salamotto lungo e tagliarlo a porzioni di 120 g circa.
Dare la forma preferita ai panetti e appoggiarli delicatamente sulla teglia da forno coperta da carta forno.
Rimettere il pane nel forno con la lucina accesa e lasciarlo lievitare di nuovo, ancora 1 ora circa.
Togliere la teglia, spennellare i pani delicatamente con una emulsione di acqua e olio e tenerla vicino a una fonte di calore.
Accendere il forno, portarlo a 200° e cuocere il pane per 30 minuti circa. Gli ultimi 10 minuti abbassare il calore a 180° … (questo naturalmente con il mio vetusto forno ).

Impasto del pane pronto per lasciarlo lievitare

Dopo 2 ore di lievitazione nel forno con solo la lucina accesa, l'impasto è raddoppiato.

Impasto sgonfiato

Panetti formati

Panetti lievitati ancora 1 ora

Pane cotto ! gnam gnam

12 commenti:

fantasie ha detto...

E brava la mamy! Anche io ho questa cattivissima abitudien di decidere di fare una cosa e poi non avere gli ingredienti e farne un'altra! I tuoi panini sono ben riusciti, domani saprò come è venuta la mia prim (e spero non ultima) pasta sfoglia!

Rosetta ha detto...

Sicuramente la tua sfoglia sarà buona, incrocio le dita perchè sia ottima !
Mandi mandi

LISA51 ha detto...

Guarda!adesso devi spiegarmi come fai,sei assolutamente geniale.Io pensavo che il pane si facesse solo con acqua,farina,sale,lievito,o almeno fossero gli ingredienti essenziali,idee cme queste ti vengono spesso?Vengo a vivere da te,invidio la tua vicina di casa,sono propio sbalordita,ciao genio.

alexs ha detto...

Sono davvero invitanti questi panini, io adoro panificare, intanto me li segno e sicuramente li proverò, grazie
Baci baci Alessandra

Rachel ha detto...

Rosetta, vim agradecer suas visitinhas e os comentários carinhosos. Gostei muito dessa receita de pão, me parece simples em seu preparo e de ótimo sabor depois de assada Testarei em breve.
Bjuss!!! Ótimo fim de semana para você!!!

Rosetta ha detto...

Lisa, è dal 2000 che mia figlia mi ha letteralmente buttato nel mondo telematico ...
La figliosa ha sempre saputo della mia passione per la cucina e perciò mi ha indirizzata su www.cucinait.com, in contemporanea ho conosciuto www.coquinaria.it che ho frequentato assiduamente, di recente frequento www.ilcortiledellematte.it ...
di ricette me ne sono passate migliaia sul monitor, la mia fantasia galoppa e quando devo decidere, con gli spunti che ho attinto da una parte e dall'altra, mi esce sempre qualche cosa di buono da portare in tavola, stando sempre attenta ai gusti dei miei.
Bacioni
Mandi

Rosetta ha detto...

Alex, sappimi dire se ho messo troppo malto ... leggo tante cose ma al momento giusto non trovo mai i consigli, le accortezze ecc, così faccio tutto a lume di naso.
Mandi

Rosetta ha detto...

Rachel, òtimo fim de semana para você!!!
Grazie per tutto ciò che mi hai detto.
Il difetto di questo pane è che ha 3 ore di lievitazione e quindi è un pane da fare con calma.
Bacioni

Federica ha detto...

ciao bellissimo questo pane..se ti può interessare io il malto non lo metto (ho difficoltà a trovarlo ecc..)ma semplicemente metto 12 gr di zucchero per 500 gr di farina.
ciao!

Rosetta ha detto...

Ciao Federica, il malto lo trovo al Natura SI, lo metto perchè ai miei da fastidio sentire il sapore dolciastro nel pane e anche se metto poco zucchero, loro lo sentono.
Purtroppo, non essendo una buona panificatrice, non so se il quantitativo è giusto o se devo metterne di meno.
Grazie per la visita.
Mandi

Maurina ha detto...

Alla fine le cose improvvisate sono sempre le migliori. Brava Mamy!!

Rosetta ha detto...

Grazie Maurina, buon "aglioween"
Bacione
Mamy