Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

lunedì 26 ottobre 2009

Salsa di pomodoro

Gli orti della montagna, quest’anno ci hanno donato una ricca produzione di ortaggi e in special modo zucchine e pomodori.
Mio cognato in particolare aveva dei buoni pomodori con una buccia molto sottile che si poteva asportare facilmente senza sbollentarli.
A settembre sono iniziate le prime notti frescoline e quindi ho pensato bene di farmi una piccola scorta di Salsa di pomodoro con tutte le verdure che l’orticello mi proponeva.
Ai miei piace molto, la riscaldo con il condimento e a volte con uno scalognetto soffritto, la salsa è così composta ……..

SALSA di POMODORO

pomodori senza buccia
cipolle
aglio
gambe di sedano rapa e qualche ciuffetto di foglie, (questo sedano è molto profumato)
prezzemolo
timo
salvia
rosmarino
peperoncino a discrezione
sale grosso q.b.

Mettere a bollire tutto e pezzetti con il sale grosso e lasciare asciugare per bene l’acqua che le verdure hanno fatto.
Passare tutto con il minipimer a immersione, invasare il composto ancora caldo nei vasi sterilizzati nel forno, coprire il composto con un filo di olio e chiudere bene i vasi.
Avvolgere in fogli di panno carta ogni singolo vaso, sistemarli ben uniti in una pentola capiente, coprirli d’acqua e sterilizzarli per 30 minuti dall’inizio dell’ebollizione dell’acqua.
Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.
Togliere i vasi dall’acqua, asciugarli e riporli in dispensa.
Ho iniziato ad usarli dopo 1 mese … peccato aver pensato tardi alla scorta di salsa di pomodoro, buono a sapersi per l’anno prossimo.

***I quantitativi non ci sono, dipende da quanti pomodori si vogliono conservare.

Nessun commento: