Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

venerdì 3 dicembre 2010

Smörgåstårta o torta tramezzino

Di solito per Natale si prepara il panettone gastronomico formato da un panettone briosciato tagliato a fette regolari e in mezzo ad ogni strato, si spalmano patè – mousse – creme varie.
Ebbene, la SMÖRGÅSTÅRTA o meglio, in italiano è la torta tramezzino, è l’antenata del nostro panettone.
Questa smörgåstårta è conosciuta nei paesi nordici dai tempi lontani , poiché è uno dei piatti più gettonati soprattutto durante le festività.
Io ho fatto solo 3 strati, ma volendo se ne può fare uno in più e per le mousse e le decorazioni finali si va di fantasia.
Questa sera ho fatto una prova, Orsi e morosina hanno gradito moltissimo.
Aggiudicata per capodanno.
A Natale saremo soli papà Orso io e la Ellis ma per la fine dell’anno ci sarà la calata dei ragazzi coi bimbi da Londra, visto che la smörgåstårta ha avuto successo la rifarò esattamente come l’ho preparata questa sera … se mi azzardo a cambiare qualche cosa gli Orsi sono pronti a tagliarmi i ditini :-))).
Sembra lunga però il baccalà mantecato si può preparare il giorno prima ( il baccalà, è ancora più buono il giorno dopo) - al mattino le mousse e nel pomeriggio l’assemblaggio, frigorifero qualche ora e tutto è ok.

Piccolo segreto … il mio frigorifero è piccolo e ci sta poca roba, quindi l’ho messa in un armadietto che ho sul balcone … col freddo che fa, va più che bene.

Piccolo segreto 2 … in Friuli il baccalà mantecato si trova nelle scatolette (tipo tonno), sui banchi del supermercato, qui non ho fatto caso.
Si fa in un attimo.





SMÖRGÅSTÅRTA o torta tramezzino
3 fette di pane per toast quelli grandi oppure il pane da bruschetta
Tagliare i bordi (la crosta) se ci sono e schiacciarli leggermente con il mattarello.
Ingredienti per:
baccalà mantecato ( ve ne ho dato due versioni, vedete quale preferite, a me piacciono tutti e due) (quello che rimane lo usate sui crostoni di polenta, di pane, sui canapè, suo vulevan e anche come suogo della pasta).
Mousse di salmone
Mousse di trevisana
Occorrente per guarnire
che possono essere quelli che userete secondo vostra fantasia.

Preparare su un piatto da portata un lettodi foglie di insalata ben pulita.
- Appoggiare 1 rettangolo di pane, spalmatelo delicatamente con baccalà mantecato
- Un altro rettangolo di pane spalmato di musse al radicchio
-Un altro rettangolo con abbondante musse di salmone e con questa musse si finisce di rifinire tutta la torta anche ai lati.
-Guarnire (io ho fatto così) i lati con pomodorini datterini tagliati a metà. (voi fate le guarnizioni che preferite)
- Sulla superficie incastonare delle roselline di salame milano e delle rondelle di carote lesse.

MOUSSE di RADICCHIO

Facilissima da fare

80 g radicchio rosso di treviso
1 pomodorino secco rosso
1 acciuga
1 cucchiaino colmo di ricotta
1 cucchiaino di creme fraiche (crem fresc)
poca panna per diluire appena la mousse
1 cucchiaio di formaggio
sale & pepe q.b.
Versare tutti gli ingredienti nel mixer e frullare finchè si forma una bella cremina un poco soda. (la smörgåstårta o torta tramezzino) deve essere ben ferma altrimenti i vari strati scivolano in ogni dove.

MOUSSE di SALMONE
semplicissima

per la mousse
150 g salmone affumicato
200 g ricotta
1 cucchiaio di capperi in salamoia
1 ½ cucchiaio di olive nere conciate con peperoncino
pepe
panna se occorre, per stemperare leggermente la crema

200 g fette per toast al kamut 6 fette – per l’assemblaggio

per la guanizione
pomodori ciliegini
carote lessate
fette di salame milano
foglie di insalata

Mettere nel mixer tutti gli ingredienti per la mousse, no la panna che si aggiunge dopo aver frullato tutto e in quantità appena sufficiente a diluirla poco poco.

BACCALÀ MANTECATO LATTE E PORRI per 4 persone

600 gr di porri mondati, lavati e tagliati a metà e a strisce alte 1/2 cm

200 gr di burro
sale
pochissimo pepe bianco
1 bicchiere di vino bianco secco
2 cucchiai di olio extra vergine
400 gr di filetto di baccalà bagnato dissalato tagliato a tocchetti e infarinato
farina q.b.
2 bicchieri di latte


Rosolare in una padella i porri con il burro, fin quando diventano belli lucidi (come la cipolla), ricordandosi di bagnare di tanto in tanto con il vino, affinchè non prendano colore.
Salare poco e pepare abbondantemente.
Quando i porri saranno cotti, metterli in un colino e scolare il burro di cottura nella padella stessa, dove aggiungeremo l'olio e appena il tutto sarà ben caldo rosolare il baccalà infarinato.
Lasciarlo rosolare a fuoco vivace, finchè prende un bel colore dorato.
Sfumare con poco vino bianco e appena l’alcool sarà evaporato, aggiungere i porri cotti precedentemente e il latte. Cuocere a fuoco medio e mescolare schiacciando con un cucchiaio di legno, sino ad ottenere una crema con pezzetti di baccalà e porri. Aggiustare di sale se necessario.



1 kg circa di baccalà già ammollato.

L'ho lessato in abbondante acqua NON salata per 15/20 minuti, schiumando spesso.

Una volta raffreddato, ho tolto pelle e spine e ho messo la polpa nella impastatrice con la frusta a K, ho aggiunto un po' di prezzemolo e due spicchi d' aglio senza camicia tritati finissimi. Ho azionato a velocità 1, la più bassa e ho aggiunto a filo, prima mezzo bicchiere di latte e poi dell'olio buono e profumato exv sempre a filo mentre la frusta gira.

Aggiungere un po' di latte ogni tato se serve.

Quando l'impasto è ben montato dare qualche breve giro veloce e conservare in vaschette coperte da pellicola trasparente.

A me piace moltissino, non ha niente a che vedere con il baccalà fatto in umido o fritto.

Si presta a essere spalmato su crostini, fette di pane, a riempire i voul a vent o barchette di basta sfoglia.

6 commenti:

LISA51 ha detto...

Strepitoso,me lo presti per il cenone?Ottima preparazione;se permetti rubo la ricetta.
Mandi,Lisa.

Ramona ha detto...

Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

Rosetta ha detto...

Ruba ruba Lisa, è di un facile da bradipo come me.
Mandi

Rosetta ha detto...

Mi dispiace Ramona, ma per natura non mi butto nella competitività e del resto il mio blog è nato come archivio personale senza pretese.Grazie di cuore comunque.
Mandi

pâtes et pattes ha detto...

che meraviglia! Entrare nel tuo blog è come entrare in una casa calda ed accogliente! Grazie dell'ospitalità! Un bacione e COMPLIMENTI Helga e la pelosotta Magali

Rosetta ha detto...

Ciao Elga, come vedi le mie ricette sono solo moolto casalinghe, è la cucina che prediligono i miei Orsi.
Un baciottone a te e a Magalì.
Mandi