Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

venerdì 27 maggio 2011

Coniglio stufato con purè speciale

Questa è una bella ricetta che ho riesumato dal mio archivio.
Piace moltissimo ai miei uomini, soprattutto per l’accostamento del purè di tegoline e patate con condimento di lardo.

CONIGLIO STUFATO con PURĖ SPECIALE
per 6/8 porzioni

1 coniglio di circa 1 ½ kg
3 cipolle bionde grosse
3 spicchi di aglio
2 foglie di alloro secco
¼ di tocai friulano
olio ex v oliva
sale e pepe

Tagliare a pezzi il coniglio, lavarlo, asciugarlo e rosolarlo in un tegame con l’olio, la cipolla tritata e l’aglio (che eventualmente si può togliere).
Aggiungere il vino e lasciarlo evaporare a fuoco vivace.
Cuocere a fuoco dolce e con il coperchio dopo aver unito l’alloro.
Verso fine cottura salare, pepare e aggiungere brodo vegetale caldo se serve.

PER IL PURĖ
8 patate
½ kg di fagiolini (tegoline)
2 hg lardo a dadini

Pelare, lavare e tagliare a pezzi le patata e cuocerle con le tegoline mondate.
Quando sono cotte, scolarle e passarle allo schiacciapatate, lasciandole cadere in una terrina.
In un tegamino rosolare il lardo tagliato a dadini sino a farlo imbiondire.
Versare questo condimento sopra al purè e mescolare.

Porzionare nei piatti il coniglio con un paio di cucchiaiate di purè.


4 commenti:

franca ha detto...

che buono e poi il purè davvero ottimo,brava

Rosetta ha detto...

Il purè è veramente originale Franca e se le verdure sono fresche il loro sapore è ancora più gradevole.
Grazie per la visita.
Mandi

alex ha detto...

Sempre ottimi i tuoi contorni, con un tocco personale, ciao Alex

Rosetta ha detto...

Ciao Alex, sono contenta che ti piaccia, così puoi cambiare modo di cucinare un contorno.
Mandi