Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

giovedì 2 giugno 2011

Blecs al Tazzelenghe

Ricetta tipica friulana, si tratta di pasta fresca tirata in sfoglia e tagliata o meglio stracciata a pezzi irregolari.
Questa ricetta me l’ha insegnata mia suocera jurassici anni fa, è una delle prime ricette che ho pubblicato sul forum di Cucinait ed era stata inserita in un librino fatto proprio da CI.
Il top del condimento è con le guance di manzo o vitello o maiale, cotte a lungo con il vino Tazzelenghe.
Oppure con l’Ont (burro cotto cioè burro fuso che diventa nocciola) un tempo lo faceva anche mia suocera, acquistava 1 kg di burro in latteria, poi lo cuoceva in una pentola di terracotta (lo faceva diventare color nocciola).
Quando il liquido ormai nocciola era quasi freddo, lo travasava in un contenitore di ceramica che veniva riposto ben coperto al fresco nella dispensa.
Questo ont veniva usato per condire pasta, riso, per arricchire il gusto di una frittata o di una fettina di carne.
In fondo alla pentola rimaneva “la morchia” (residui della cottura del burro). Questa morchia era una leccornìa che veniva spalmata sulla polenta abbrustolita.

In Friuli si trova anche il formato di blacs - pasta secca


BLECS al TA Z Z E L E N G H E
per 4 persone


400 g pasta fresca tirata in sfoglia sottile, tagliata a pezzi disuguali (blecs)
per la pasta,
400 gr. di farina tipo 00,
3 uova,
olio extravergine d'oliva
Tirare la sfoglia e poi tagliare la pasta a pezzi irregolari

sugo al tazzelenghe
guanciale di manzo g 500
gambo di sedano
2 carote
una cipolla
farina
burro
ricotta affumicata
una bottiglia di Tazzelenghe
olio extravergine sale e pepe


Tagliare a mano o tritare a pezzettini il guanciale, infarinarlo e rosolarlo in un tegame, possibilmente di terracotta, in una noce di burro fuso (“ont”). Bagnare con due bicchieri di vino Tazzelenghe.
In un altro tegamino, rosolare nell’olio un trito di sedano, carote, cipolla.
Quando anche il guanciale è ben rosolato, aggiungervi le verdure.
Cucinare adagio per 3 ore circa, bagnando sempre con il Tazzelenghe, salare epepare.

Cuocere i blecs, scolarli e insieme alla salsa di vino, farli saltare in una capace padella.
Spolverare con ricotta aff u m i c a t a grattugiata e servire.


C o m m e n t i • Il Tazzelenghe è un vino rosso corposo del Friuli. Il suo nome deriva dall’espressione dialettale “tazzalingua” (stringi-lingua), a causa della forte presenza di tannino.




Blecs con funghi foto del webBlecs con l'Ont - foto del web

18 commenti:

LISA51 ha detto...

Come vorrei vivere da quelle parti,sei fortunata a poterle assaggiare tutte queste leccornie.Bacioni,Lisa.

Francesca ha detto...

Le ricette tipiche sono sempre ricche di sapore!
Solo a guardarli sono un invito a mangiare ; )

Rosetta ha detto...

Ciao Lisa, e a me piacerebbe vedere almeno per una volta la tua bellissima regione.
Quanto a leccornìe, anche voi non siete da meno.
Sono due tipi di cucine diametralmente opposte, ma altrettanto buone.
Buon fine settimana
Mandi

Rosetta ha detto...

Hai ragione Francesca e in genere la cucina semplice di una volta è ancora più saporita.
Un abbraccione
Mandi

Lilly ha detto...

Che amo L'Italia e la sua cucina e inutile dirlo, ma quanto amo queste ricette regionali e la cucina tradizionale non mi stancherò mai di ripeterlo.Grazie.Quella del burro nocciola mi piace un sacco!

Rossella ha detto...

mai sentiti questi nomi...comunque la pasta condita con il suo sugo deve essere specialissima !!! Sapori antichi per gole moderne !! mandi !

Rosetta ha detto...

Le ricette ragionali hanno tutta una loro poesia e le preparazioni sono buone gustate sul luogo d'origine e con i prodotti veraci.
Buon fine settimana.
Mandi

Rosetta ha detto...

Rossellaaaa ! la mia e la tua regione sono ai poli estremi ^___^
è quindi difficile trovare da te i prodotti friulani ... come è molto difficile trovare i sapori della bellissima Sicilia su al nord.
Buon fine settimana
Mandi

Caroline B. ha detto...

Suoni deliziosa Rosetta! Dimmi, ti abbia problemi a inviare i commenti sotto il vostro blogger nome? Se sì, vai cancellare tutti i cookie nella mail dal computer e si può anche cambiare il browser di un po 'di tempo per risolvere i vostri problemi con blogger, se sei! Grazie per aver visitato il mio blog, Baci, Caro

In realtà, ho messo nella mia lista di ispirazione per non perdere niente dalla pubblicazione!

LAURA ha detto...

Ciao Rosetta che bello leggere di queste ricette, io non le conosco tutte ma mia mamma va' in brodo di giuggiole perchè si perde nei ricordi di famiglia!!!
Hai ancora problemi con blogger vedo!!!
Buon we e speriamo bene col tempo!!!
Mandi

Stefania ha detto...

Buonissimo questo piatto e anche molto gustoso, come del resto tutte le specialità friulane. Mi piace il tuo blog e così mi metto tra i tuoi follower. Mandi!

LA PASTICCIONA ha detto...

buoni beata te che li mangi,ciao

Rosetta ha detto...

Grazie Carolin, domani proverò a farmi dare lezioni da mio figlio perchè io ci capisco poco di computer.
Ho aperto il blog da sola perchè era molto facile, ma ultimamente google ci ha lasciato in braghe di tela.
Grazie e buon fine settimana.
Mandi

Rosetta ha detto...

Sì Laura, con bloggher ho ancora problemi ... erano tornati i lettori fissi ma dopo due giornate sono spariti.
I commenti non riesco a metterli in tutti i blog ...
proprio una bella ratatuille.
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Stefania, appena torneranno tutte lefunzioni, compresa follower, ti ricambierò la cortesia.
Mandi e buon fine settimana.

Rosetta ha detto...

Dai pasticciona che sono semplici.
Buon fine settimana.
Mandi

Ma che ti sei mangiato ha detto...

Brava per aver proposto questa bella ricerca.
Son capitata su questo post, perchè sto lavorando a Blecs are on the table...metterò un link a questo post. Maggiori news la prossima settimana

Rosetta ha detto...

Grazie Ma che ti sei mangiato. Attendo tue notizie.
Mandi