Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

giovedì 13 ottobre 2011

Spallotte di coniglio al succo di melograno


In casa mia far mangiare il coniglio agli Orsi è un supplizio di Tantalo.

La coscia no perché è troppo asciutta – la schiena no perché ha poca ciccia – le spallotte apriti cielo … rimangono sempre attaccati gli ossicini che è una goduria spolpare uno ad uno.

… e oggi ripetizione del tema.

Orsino ormai lavora e poi fra impegni di calcio (è allenatore di una squadra di bambini) e morosa, lo vediamo solo a tarda sera – già cenato; è quindi normale che io prepari per due (non sempre, ma quando si può lo faccio).

Oggi le spallotte erano troppo dolci e dopo aver mangiato la polpa, per gli ossicini faceva tutte le facce del mondo.

Ho fatto un esperimento che io ho gradito … ma mica glie lo potevo dire vi pare ???

Anziché usare il succo di melograno, ho usato lo Smotie (succo di melograno) dell’Ikea. Vai a sapere che lasciava un po’ di dolce …

Inutile, in questa casa bisogna seguire pedissequamente la cucina tradizionale :-)))

SPALLOTTE di CONIGLIO al SUCCO di MELOGRANO

Per due

2 spallotte di coniglio

un filino di olio

salvia

rosmarino

6 spicchi di aglio

50 cl. di smotie al melograno della Ikea (succo di melograno)

sale

Lavare e sgrondare le spallotte.

Adagiarle in un tegame con un filo di olio.

Chiudere con il coperchio e avviare la rosolatura. Salare e aggiungere il succo di melograno.

Cuocere piano, aggiungendo acqua calda se occorre.

Ho accompagnato le spallotte con insalata mista e con della trevisana saltata in padella con aglio e olio.

Nessun commento: