Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

martedì 17 luglio 2012

Canederlone di Praga

Avevo una busta di purè in scadenza, e dal momento che qui in montagna il purè lo faccio rigorosamente con le patate che sono buonissime, mi sono spremuta le meningi per usarlo al meglio.
Ho fatto solo 3 piccoli errori, ma tutto è andato bene ugualmente. Primo il purè avrei dovuto farlo più denso - Secondo i canederloni vanno confezionati a forma di salame in modo da tagliare le rondelle spesse - Terzo ho tagliato le fette subito dopo averlo sfornato, senza lasciarlo intiepidire ... così non si è compattato bene e le fette non si sono presentate al meglio.
Ottimo, da rifare senza errori ... è proprio vero, sbagliando si impara ^___^


CANEDERLONE di PRAGA
per 4 porzioni

1 ½ hg prosciutto di Praga
60 g formaggio grattugiato Montasio
2 cucchiai colmi di pane grattugiato
1 uovo
1 spicchietto di aglio
erba cipollina
aneto
1 busta di purè istantaneo
meno di 1/2 lt di latte, deve venire un purè bello sodo
1 pizzico di sale
1 pezzettino di burro

Condimento:
salsa Ajvar
Fuori dalla zona del nord-est non so se la trovate, è una salsa piccante slovena, ma va bene qualsiasi sugo e meglio di tutti il burro fuso con una buona grattugiata di formaggio.

Preparare per tempo il purè con il latte, i fiocchi istantanei, il sale, il formaggio e poco burro. Lasciarlo raffreddare.
Nel robot inserire il prosciutto di praga con l'aglio e l'erba cipollina.
Tritare finemente ed infine aggiungere il pane grattugiato, il purè, l'aneto, l'uovo e amalgamare bene il tutto.
Aggiustare di sale se occorre e unire il pepe se piace.
Foderare uno stampo rettangolare della cuki con carta forno, infornare a forno caldo 200° per 40 minuti circa.
Lasciare intiepidire, sformare in un piatto da portata, tagliare le fette, appoggiarle nei piatti singoli e condire con il sugo ben caldo.
Il canederlone è ottimo anche con patate e formaggio.


Canederlone cotto


I lembi della carta forno vanno rivoltati verso l'interno, come se fosse un coperchio. Non chiudere ermeticamente. Da infornare.

4 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta una ne fai e cento ne pensi!!! brava cara amica.
Tomaso

Rosetta ha detto...

Grazie Tomaso ... non sono una gran cuoca, ma ho imparato a non buttare nulla, è un vero peccato.
Un bacione
Mandi

Charlotte ha detto...

Ciao Rosetta, fai tantissime ricette interessanti e a vedere molto buone! Mi piace cucinare quindi tornerò presto a trovarti :D Ho visto che sul mio blog in un commento hai salutato con il tuo dialetto allora ne approfitto per salutarti col mio, è proprio vero quando si dice "Paese che vai usanza che trovi" :D
At salut
(sono di Parma) a prestoooooo

Rosetta ha detto...

At salut anc mè Charlot.
Buona serata.
Mandi