Foto Rosetta marzo 2017

Foto Rosetta marzo 2017
Primavera ad Ampezzo

sabato 20 luglio 2013

Polenta bianca

C'è chi ha troppo caldo, chi sta al fresco, ma quando una cosa è buona è buona, punto e basta.
Mi è bastato vedere il brutto temporale di alcuni giorni fa ... in montagna il freddo si fa subito sentire ... e così ho preparato due involtini di carne per noi due pellegrini e ho preparato una buona polenta bianca da mettere in tavola.
Buoni buoni, ci siamo riscaldati quel tanto che basta per stare bene. Vi metto solo la polenta perchè gli involtini sono comuni bistecchine con del prosciutto e un buon puccino.


POLENTA BIANCA
per 1/2 kg di farina bianca Mulino di Ferro

1 confezione di farina di mais bianca per polenta 
seguire le istruzioni indicate sulla busta della farina.



Vi riporto le notizie già esposte qui:
La polenta bianca deriva dalla cariosside del mais bianco, varietà maggiormente pregiata di mais e dal sapore più delicato.
La storia gastronomica del Veneto è legata a un piatto molto importante “la polenta” e quando si parla di polenta si intende in genere la polenta gialla ottenuta dai chicchi del mais giallo marano.Sino al secondo dopoguerra, nel Polesine, nel Trevigiano e nel Veneziano si cucinava soprattutto una polenta bianca, considerata di maggior pregio.Il mais utilizzato è bianco perla, acclimatatosi maggiormente nella pianura veneta da molto tempo.Giacomo Agostinetti, agronomo di Cimadolmo, nei suoi “Cento e dieci ricordi che formano il buon fattor di villa” segnala la presenza diffusa di un sorgoturco bianco già a fine seicento.La maggior diffusione si ebbe nella seconda metà dell’ottocento grazie alla conservabilità più prolungata, le pannocchie sono affusolate, allungate, con grandi chicchi bianco perlacei, brillanti, e vitrei.Dalla macinatura dei chicchi si ricava la polenta bianca detta anche “di Treviso”, fine, delicata e saporita.La polenta bianca si accompagna con diversi piatti di pesce povero di fiume e di laguna.Un tempo, nelle campagne si usava consumarla con il latte freddo, ottenendo una sorta di semolino molto digeribile per bimbi e anziani.Per ogni litro d'acqua calcolare: 300 g di farina di mais per una polenta soda, 250 g per una polenta di media consistenza, 200 g per una polenta molto tenera.

12 commenti:

Gracita ha detto...

Olá Rosetta!
Confesso que essa polenta é bem diferente da que costumamos fazer aqui no Brasil. Mas é sempre bom para o paladar aprender novos pratos. Passando para abraçá-la neste especial e dizer...
A verdadeira amizade deixa marcas positivas que o tempo jamais poderá apagar. Um FELIZ DIA DO AMIGO. Desejo que a felicidade venha em profusão para alegrar o teu sábado.
Beijos com carinho e minha sincera amizade
Gracita

Rossella ha detto...

Quando ho visto la foto pensavo tu scherzassi, mi sembrava una torta pannosa... Quest'estate è un po' insolita ....un abbraccione !

Rosetta ha detto...

Gracita, esta é uma polenta saber que aqui em alguns, somente na área de Veneza, Trieste, Treviso é consumido com muita frequência, caso contrário, em todas as outras áreas da Itália, utilizando a polenta amarela.
A qualidade é branca mais delicada e agradável, especialmente com o bacalhau veneziano.
bom Domingo
Olá

Rosetta ha detto...

Rossella mia, queste sono le mie tortissime deliziose e possibilmente scondite ^_____^
Niente panna ma polenta che ti sazia.
Baciottoni e buon fine domenica.
Mandi

Ennio ha detto...

Ti è venuta benissimo questa polenta!!!!! :D
Complimenti Rosetta!!! :)

Silvia Brisigotti ha detto...

Ciao cara, ti ho vista come mia follower e ti sono venuta a sbirciare!
La polenta bianca??
Ma sai che non l'ho mai provata??
Quella gialla mi piace molto, mi segno la ricetta e la sperimento...quando scendiamo sotto i 15 gradi!!

Rosetta ha detto...

Grazie Ennio, buona giornata
Mandi.

Rosetta ha detto...

Ciao Silvia, grazie della visita, la polenta bianca è precotta ma a me piace cuocerla ugualmente a lungo.
E' ottima per accompagnare il pesce.
Buona giornata
Mandi

accantoalcamino ha detto...

E' quella che ha accompagnato i tuoimeravigliosi guancialotti? ;-)

Rosetta ha detto...

Yess Libera, c'era anche la polenta di Adriana la Saurana, ma la mia era più delicata e gradevole.
Buon proseguimento di serata.
Mandi

la belle auberge ha detto...

MI piace un sacco la polenta bianca, magari con un contorno di baccalà in umido con il pomodoro ;))

Un abbraccio, Rosetta, e buone vacanze!

Rosetta ha detto...

Ciao Eugenia, buone vacanze anche a te.
Buona giornata
Mandi