Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

domenica 16 febbraio 2014

Guance di manzo alle cipolle

Non sono molto costante con il blog ma vi prego di perdonarmi, passo sempre a vedere chi mi ha scritto ma c'è sempre qualc'uno o qualche cosa che mi impedisce di stare seduta tranquilla davanti al monitor e poi mi passa la voglia.
Il tempo è pessimo e quindi anche l'umorismo ne risente, di notte qui nevica e di giorno se non piove c'è la nostra stradina gelata e le uscite sono ridotte al minimo indispensabile.
Non avevo la polenta da grigliare e non avevo voglia di farla nel paiolo, c'era qui il mio Matteo e gli ho preparato un pò di buone cose pronte, da portare a Milano.


GUANCE di MANZO alle CIPOLLE
per 4 porzioni

2 guance di manzo
(latte, foglie di alloro)
trito di sedano, carota, prezzemolo, salvia, rosmarino, 1 scalogno
3 cipolle tagliate in 4
1 spicchio di aglio
100 g di passata di pomodoro
olio e una nocciolina di burro
salare pepare q.b.

Lasciare le guance tutta una notte in un recipiente, coperte di latte e 5 foglie di alloro.
Prima di cuocere, sciacquare le guance e mettere tutto a freddo nella pentola a pressione, condimenti compresi.
Coprire quasi completamente con acqua, salare, pepare e avviare la cottura con il coperchio chiuso.
Dal fischio del coperchio cuocere per 2 ore circa a fuoco basso.
Spegnere,togliere le guance, controllare il sugo e se è troppo restringerlo un poco.
Col minipimer a immersione passare tutto il sughetto, sciogliere 1 cucchiaio scarso di maizena in poco sugo e riversare di nuovo in pentola.
Lasciare addensare, preparare 4 porzioni di carne e irrorare con il sughetto preparato.
Mancava la polenta, ma con del buon pane questa pietanza è stata meravigliosa ugualmente.

*** Ho accompagnato la carne con la parte terminale del radicchio rosso di Treviso stufato.
       In un tegame unto di olio, appoggiare il ragicchio con un paio di spicchi di aglio ... coprire e        avviare la  cottura piano piano (si cuoce da solo con la sua stessa acqua).
       Mi era rimasta la parte terminale di un radicchio grande come questo ... ottimo

10 commenti:

carmencook ha detto...

Mamma che bontà Rosetta!!!
Questa te la copio subito!!!
Un mega abbraccio e buon inizio settimana
Carmen

simona gentile ha detto...

che buone le tue ricette Rosetta!anche questa particolare e buonissima!ti abbraccio simona:)

Rosetta ha detto...

Carmen, se riesci a trovare le guance, te le consiglio, sono di un tenero da impazzire.
Un grande abbraccione anche a te.
Buona settimana
Mandi

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta, tu sai risvegliare sempre l'appetito!!!
Tomaso

Rosetta ha detto...

Abbracci e un grande bacione anche a te Simona.
Buona settimana
Mandi

Rosetta ha detto...

Tomaso caro, l'appetito è uno dei sensi che non deve mancare mai !
Se manca quello addio fichi ^____^
Buona settimana amico mio.
Mandi

M.LUISA Zaza ha detto...


Come ti comprendo sai!Questo inverno è stato troppo triste ,anche per me,almeno ci hanno deliziato le tue ricette,brava.
Un bacione,Lisa.

M.LUISA Zaza ha detto...

Scusa,ti appaiono piu' commenti,un mio errore,a presto.
Sara' la vecchiaia...

Rosetta ha detto...

Grazie Luisa, ma anche tu non sei da meno con le tue ricette.
Un abbraccione e buona giornata.
Mandi

Rosetta ha detto...

Lascia perdere la vecchiaia amica mia, i giovani ne combinano di più.
Un bacione Lisa.
Mandi