Foto mia

Foto mia
Lavoro amigurumi eseguito dalla mia amica di Ampezzo, Alda Varnerin. Ha mani veramente d'oro, i suoi lavori sono sempre precisi.

sabato 19 aprile 2008

Bigoli coi rovinazzi







BIGOLI DE BASSAN COME SE FAN,COME SE FAN?

BIGOLI COI ROVINAZZI
ricetta padovana
per 4 persone
350 gr “BIGOLI” sono spaghetti tipici del veneto – sono impastati a mano e passati attraverso un particolare torchietto
250 gr “ROVINAZZI” sono le regaglie di (pollo, anatra, oca o quello che si ha) – fegatini, duelli, cuoricini
100 gr burrof
oglie di salvia
a piacereparmigiano grattugiato
sale q.b.
Cuocere i bigoli in abbondante acqua salata
Intanto pulire le regaglie di pollo (nel Veneto sono dette “rovinazzi” e sono composte da fegatini, duelli e cuoricini)
Ricordarsi di togliere bene il fiele e le parti di fegato venute a contatto col fiele stesso altrimenti si rischia di rovinare tutto quanto (il fiele è amarissimo-immangiabile)
Soffriggere in un tegamino il burro, unire alcune foglie di salvia, i duelli e i cuoricini tagliati a piccoli pezzi
Salare e cuocere per circa 20 minuti bagnando, se necessario, con acqua calda
Un poco prima di levare il recipiente dal fuovo, aggiungere i fegatini anch’essi tagliati a pezzettini
Scolare i bigoli a giusta cottura, condirli con l’intingolo e con abbondante parmigiano grattugiatoMescolare bene e servire subito

ALTRA VARIANTE
No salvia
Uguali gli altri ingredienti+ 2 scalogni+ ½ bicchiere vino bianco secco+ 1 cucchiaio raso di doppio concentrato di pomodoroRosolare nel burro lo scalogno, aggiungere i duelli e i cuoricini tagliati a pezzettini, lasciarli insaporire qualche minuto e poi aggiungere il concentrato di pomodoro sciolto nel vino – cuocere per circa 20 minuti a fiamma bassa e, se necessario aggiungere un poco di acqua della pasta – il fegato unirlo sempre in ultimo perché si cuoce in fretta.

2 commenti:

Mestolo & Paiolo ha detto...

Ciao Rosa, le tue radici venete vengono fuori. Ho sempre preparato il risotto con le regalie, i bigoli devo ancora provarli. Ciao

rosatea ha detto...

Al contrario dei miei, le regaglie mi piacciono molto. Nonna le preparava in modo stupendo e io preparo il sugo solo per me, oppure me le mangio con la polenta.