Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

sabato 21 gennaio 2012

Kipferli di zucca


Tempo fa frequentavo assiduamente il sito di cucina www.coquinaria.it, diventando nonna, anche se i miei bimbi sono lontani, ho cambiato un pò le abitudini, vado in montagna per lunghi periodi oppure volo a Londra e ho aperto anche il blog, quindi il tempo è abbastanza risicato e in Coqui ci entro poco.
La scorsa settimana sono entrata nel sito e mi è arrivato un macigno sulo stomaco.
Marco Metelli alias Cansado, Cansy per tutti noi non c'è più. Se ne era andato in punta di piedi poco prima di Natale.
Inutile dire che sono veramente dispiaciuta per la perdita di un amico meraviglioso, anche se ero poco in contatto col forum, mi bastava scrivergli una mail per consigli e ne ricevevo a yosa, sempre gentile, educato e molto intelligente.
Nel post precedente vi ho parlato della zucca che mi hanno portato i ragazzi QUI e siccome 1 kg di zucca solo per gnocchi erano veramente tanti, ho deciso di dedicare questi kipferli al mio amico Cansi.
Lui aveva dato una bellissima ricetta di Kipferli biscotti però so che nella cucina austroungarica che lui prediligeva, si fanno anche i kipferli di patate ... io gli ho dedicato quelli di zucca.
L'impasto è quello degli gnocchi, ho solo aggiunto 1 bustina di lievito per pizza. Vi riporto ugualmente gli ingredienti.
... dù è meglio che one ... con un impasto ho preparato un primo e un accompagnamento per la sera.
KIPFERLI di ZUCCA

Impasto per metà gnocchi (vedi ricetta precedente) e metà Kipferli
per 6 porzioni (ci vengono tutte e 6)

1 kg di polpa di zucca cotta
1 uovo
3 cucchiai colmi di farina di rito
500 g di farina 00 (non buttatela tutta insieme, iniziate con poco più di metà e poi aggiungetene sino a raggiungere la consistenza giusta).
1 busta di fiocchi di purè
100 g formaggio montasio grattugiato (o quello che preferito, mi sarebbe piaciuto pecorino ma gli Orsi non gradiscono)
Una buona macinata di pepe e un poco di sale (occhio che anche il sugo viene salato)
Nella metà dell'impasto per kipferli, ho aggiunto 1 bustina di lievito per pizza.

Amalgamare il lievito con l'impasto già pronto.
Formare i rotolini, tagliarli ad una lunghezza uguale e piegarli a ferro di cavallo.
Portare l'olio al giusto "punto fumo" e cuocere pochi kipferli per volta.
Dorarli da ambo le parti e con una schiumarola sgrondarli dall'olio e depositarli su carta assorbente.

I miei li hanno mangiati così com'erano ... volendo:
** andrebbero spolverati con un poco di sale come le patatine
*** per i golosi, spolverarli con zucchero al velo misto a cannella e diventa un delizioso dopo pasto
^______^

Cansy, ce n'è qualc'uno un poco bruciacchiato, pedonami stavo pensando ai bei post che hai lasciato su Coquinaria e i miei occhi erano gonfi di lacrime, non vedevano più se i kipferli erano pronti o bruciacchiati.
La prossima volta saranno perfetti.
Mandi amico mio.


18 commenti:

Daniela ha detto...

Brava Rosetta quanti ne hai preparato, sei bravissima. Comprendo il tuo stato d'animo di recente è venuto a mancare una persona conosciuta via web, una persona con cui avevo molto cose in comune, è come fosse venuta a mancare una persona di famiglia.Un abbraccio, buona domenica Daniela.

Rosetta ha detto...

Un abbraccio forte anche a te Daniela.
Buona notte e che i sogni ti siano lievi.
Mandi

raffy ha detto...

che delizia Rosetta cara...

Cindry ha detto...

E' strano quando viene a mancare una persona conosciuta via web. Quasi quasi non ci credi.
I suoi post e il suo blog sono lì, perfetti come prima e da un momento all'altro ti aspetti che vengano aggiornati.
L'idea dei Kipferli è molto bella.

Renza ha detto...

Sono anch'io una lettrice di Coquinaria e mi è dispiaciuto tanto sapere di Cansado..
I tuoi Kipferli di zucca sono un'ottima idea, Marco ne sarà conteno!
Buona domenica!

Tomaso ha detto...

Qui da te cara Rosetta mi pare che si mangia troppo io devo stare molto attento perché metto subito qualche chilo e questo non va bene!
Questi Kipferli di zucca devono essere favolosa! buona domenica.
Tomaso

Rosetta ha detto...

Ciao Raffy, se passi di qui prendo la zucca e te li preparo.
Buona domenica
Mandi

Rosetta ha detto...

E' vero Cindry, Cansy non l'ho conosciuto solo sul web, ci siamo incontrati anche ad un raduno al Mugello anni fa e poi da un'altra parte che non ricordo, e di lui non mi dimenticherò mai più.
A Trieste fanno i kipferli de' patate, ed è una ricetta austroungarica.
Buona domenica
Mandi

Rosetta ha detto...

Buona domenica anche a te Renza ! Cansy ha lasciato un vuoto che sarà dura dimenticare.
Buona domenica
Mandi

Rosetta ha detto...

Tomaso amico mio, se mi dice che è roba buona ci credo, tanta no.
Ho un figlio di 28 anni, la morosa di 26, mangiano e poi ne portano via, e c'è il marito.
Non sempre mangio quello che dò a loro, per me cucino diversamente e condisco alla fine, tant'è che uso le ciotoline perchè di cibo ne sta dentro poco ... però l'occhio vuole la sua parte e quindi a vedere la ciotolina piena mi sembra di saziarmi a dovere.
Trucchi del mestiere ... e i ragazzi sanno regolarsi alla perfezione ... credimi non è troppo.
Buona domenica
Mandi

Valentina ha detto...

Brava cara Rosetta, sono sicura che piacerebbero anche a me che la zucca poco mi piace, hanno un bellissimo aspetto. Ti abbraccio e mi dispiace, non mi è mai capitato ma conosco il forte legame che si può creare in un rapporto 'virtuale' anche se di virtuale ha veramente ben poco. Un abbraccio e buona domenica

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ottimi questi biscotti e bella la dedica al tuo amico. Non essere triste per lui, finché lo ricordi, resterà con te. Ti abbraccio

virgikelian ha detto...

Rosetta, hai un bellissimo nome, è lo stesso della mia cara mamma.
Il tuo post mi ha commossa e posso benissimo capire....
Quanto ai Kipferli, purtroppo non li ho mai assaggiati. A me piace la zucca e quando li farò prenderò la tua ricetta.
Mandi.
Virginia

Rosetta ha detto...

Buona domenica anche a te Valentina.
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Arbanella, mi ricorderò le tue parole.
Un abbraccio
Mandi

Rosetta ha detto...

Ciao Virginia, grazie della visita.
Rosetta è un nome poco comune, era un poco in voga alla fine della guerra e il mio papà aveva voluto che mi chiamassi così, senza storpiare il nome.
Buona domenica
Mandi

Solema ha detto...

Li farò anch'io, belli davvero!!
Ti mando un grosso abbraccio!!!

Rosetta ha detto...

Ciao Solema, sono veramente da provare. e prepara un sughetto che piace a te.
Buon inizio settimana
Mandi