Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

martedì 21 febbraio 2012

Pancake Day

Come gia' vi ho detto, qui in UK non c'e il carnevale con le maschere ... quelle le mettono il giorno di Halloween, pero' il martedi' grasso festeggiano il "Pancake Day".
Da noi si fanno le frittelle di carnevale e qui le mamme usano preparare i Pancake, ripieni in tanti modi.
Martino ha 4 anni e alla prescuola oggi gli hanno insegnato a fare i Pancake e gli hanno dato la ricetta che nonna Losetta vi passa volentieri, insieme a qualche pezzetto di storia.

Superstizione
Nel Midlands, il primo pancake fatto lo danno ai polli, per garantire la loro fertilità durante l'anno.

Un tempo si credeva che le prime tre frittelle cotte fossero sacre.
Ognuna era contrassegnata con una croce, prima di essere cosparsa di sale e poi si conservava a parte per scongiurare il male.

La Campana Pancake
Più di cento anni fa, il martedì grasso era considerato come mezza giornata di vacanza.
Una campana della chiesa 'Shriving Bell', suonava segnando l'inizio della vacanza e per chiamare la gente in chiesa a confessare i loro peccati.
La campana della chiesa era stata suonata alle undici del mattino, come promemoria per le casalinghe per preparare le loro frittelle e così la campana divenne nota come "La campana Pancake.
La campana è suonata ancora oggi nei villaggi di tutta l'Inghilterra, anche se il Martedì Grasso non è piu' considerato una mezza vacanza.

Curiosita'
La frittella più grande del mondo è stata cucinata in Rochdale, nel 1994, era di 15 metri di diametro, pesava tre tonnellate ed aveva circa due milioni di calorie.

*** I pancake o frittelle, sono simili alle crepes o crespelle


PANCAKE DAY
per 8  frittelle

220 g  farina setacciata
pizzico di sale
2 uova
570 ml
50 g burro

Pastella:
Setacciare la farina e il sale in una ciotola.
Fare un buco al centro della farina e rompere dentro le uova.
Sbattere le uova e incorporare la farina facendo attenzione di non formare grumi.
Aggiungere poco a poco piccole quantità di latte e mescolare ancora.
Sbattere finche'  l'impasto è liscio, con la consistenza di una crema liquida.
Lasciare  riposare l'impasto per almeno 30 minuti prima della cottura.
Versare 2 cucchiai di burro fuso in una padella antiaderente e calda.
Friggere, versando la pastella a cucchiaiate. (cotto un pancake, aggiungere poco burro e ricominciare).
Capovolgere delicatamente e cuocere dall'altro lato fino a doratura.
Cuocere fino a quando la parte superiore è ricoperta di bollicine ed i bordi appaiono asciutti.
Appena cotto il pancake, versarlo in un piatto caldo, divise una dall'altra da un foglio di carta forno per non farle attaccare.

Tecnica
Appena versata la pastella nella padella, roteare il liquido, in modo che copra tutta la base della padella.
Il procedimento e' come quello delle crespelle
Per verificare se e' cotto il pancake, sollevawre il bordo con una spatola e verificare se e' ben dorato.
Dopodiche', capovolgerlo, aiutandosi con una spatola.

Servire
Tradizionalmente i pancake sono cosparsi di zucchero a velo e succo di limone appena spremuto

Ripieni vari
Trattandosi di Pancake Day, i condimenti non si contano
Cioccolato fuso o
Crema al cioccolato
Nutella con le fette di banana
Confettura di fragole in particolare
Confettura di mele
Confettura di Albicocche
Miele con limone appena spremuto
Gelato
Toffee sauce e panna montata

File:Donald Chipmunks Pancakes.jpg 
*** Le mie foto ci saranno quando tornero' alla base.

8 commenti:

modna50 ha detto...

Una frittella di 15 metri di diametro?? direi che mi può bastare!! ciao Gianacrlo

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta paese che vai usanze che trovi... Le frittelle sono ben viste dappertutto a me piacciono da morire. ciao con un abbraccio.
Tomaso

Rosetta ha detto...

Giancarlo, sono golosa quanto te ... me ne passi un pezzetto ???
Buona giornata
Mandi

Rosetta ha detto...

Tomaso, se e' vero quello che dice mio genero, le frittelle sono conosciute con nomi diversi secondo le usanze e secondo i paesi, da almeno 12.000 docicimila anni.
Anch'io sono golosa.
Un abbraccio anche a te.
Mandi

Valentina ha detto...

Ciao Rosetta, grazie per la ricetta e per il pezzetto di storia che ci hai raccontato..aspetto il tuo rientro e goditi i nipotini!!! Un bacio

Rosetta ha detto...

Grazie Valentina, ormai siamo agli sgoccioli, venerdi' pomeriggio mi imbarco per il ritorno ... e poi si gonfiera' il mare :-)))
Un abbraccione
Mandi

Happy-Sonne ha detto...

Liebe Rosetta
Vielen Dank für Deinen lieben Besuch auf meinem Blog.
Eine wunderschöne Restwoch wünscht Dir Yvonne

Rosetta ha detto...

Anch'io sono contenta della tua visita Sonne.
Ti auguro una buona serata e un saluto speciale.
Mandi