Foto Carlo di Ampezzo

Foto Carlo di Ampezzo
Il nostro bellissimo paesello con tutta la Valle del Tagliamento. Quella nontagna a Punta è il Monte Amariana che svetta sopra Tolmezzo.

mercoledì 15 gennaio 2014

Cestini di salmone

Ecco, visto che è arrivata e ho pedalato molto presto per prendere il pane per evitare di scivolare, vi dedico una bella poesia che ho studiato anta anni fa.
Che c'è di meglio che stare in casa e pensare a cosa cucinare ??? le scorte di verdura ci sono, c'era pure una bella confezione di salmone  che non abbiamo mangiato per le feste ... eccheccevò per fare qualche cosa di diverso ???
La ricetta ve l'ho pure fotografata passo passo

La danza della neve di Ada Negri
Sui campi e sulle strade
silenziosa e lieva
volteggiando, la neve cade.
Danza la falda bianca
nell’ampio ciel scherzosa,
Poi sul terren si posa stanca.
In mille immote forme
sui tetti e sui camini,
sui cippi e sui giardini dorme.
Tutto d’intorno è pace;
chiuso in oblio profondo,
indifferente il mondo ... tace



CESTINI di SALMONE e ...
per 5 porzioni

1 confezione di salmone affumicato da 200 g
1 scalogno
patate tagliate a mandolina
zucca tagliata a mandolina
aneto
sale q.b.
olio un filino

Le fette del salmone non erano grandi e perciò mi sono accontentata di riempire il fondo dei pirottini di silicone.
Le patate e la zucca li ho sbollentati separatamente con l'acqua leggermente salata e scolati per bene.
Dopo il salmone ho foderato alla meglio con le foglie di zucca.
Appoggiare sul fondo un poco di scalogno e un pizzico di aneto (che si sposa molto bene con salmone e le verdure.
Coprire con le foglie di patata sbollentata e versare sopra un filo di olio.
Infornare a 220° con forno caldo per 30 minuti circa.
Me ne è rimasto uno, gli altri li abbiamo graditi volentieri Carlo ed io.
Ottimi, gnam gnam !


Cestini di salmone pronti ... cotti e mangiati volentieri


Un cestino tagliato a metà ... LE FOTO non rendono merito, ho la brutta abitudine di non controllare la macchina fotografica, quando la usa Carlo e lui l'ha usata proprio ieri ... mannaggia ... gli devo legare i ditini


Confezione di salmone


Scalogno ... non ho fotografato l'aneto 


Patate tagliate a mandolina e lessate 3 minuti con acqua e sale


Zucca tagliata a mandolina e lessata 3 minuti con acqua e sale


Patate e zucca lessate


Salmone sul fondo dei pirottini


Cestini con salmone, zucca, aneto e scalogno


Coprire con foglie di patate, un pizzico di aneto e un filino di olio


Cestini pronti e caldi da portare in tavola


Uno dei miei cestini si è disfatto, ma almeno si vede il buon contenuto

14 commenti:

Nicoletta De Cesare ha detto...

mmmmmmmmm devono essere buoni , devo provare, comunque le foto rendevano bene, mi è venuta l'acquolina in bocca.....

Rosetta ha detto...

Ottimi Nicoletta, facili e con ingredienti alla portata di mano.
Buona giornata
Mandi

monica ha detto...

Bella idea Rosetta. Ciao!

Solema ha detto...

Avevo anch'io il salmone rimasto dalle feste di Natale, ma l'ho finito, che ci vuole, lo riprendo perchè mi piace troppo la ricetta.
Mandi

Tomaso ha detto...

Cara Rosetta, buona serata con la tua bella ricetta, e buon appetito.
Tomaso

edvige ha detto...

Favolosi ma lascio fuori la zucca :( il resto miooo adoro tutto l'insieme. Mandi cara.

Renza ha detto...

Quanti ricordi questa poesia mi suscita Rosetta!! Anch'io l'ho imparata a memoria tanti anni fa e ne la ricordo ancora!! Ma bando alle malinconie... son deliziose i tuoi cestini! Buona serata!

Rosetta ha detto...

Grazie Monica, buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Provala Solema, ma ricordati che l'aneto e lo scalogno tritato danno di sicuro un tocco in più alla preparazione.
Buona serata, un baciottone
Mandi

Rosetta ha detto...

Grazie Tomaso, buona serata anche a te e a Danila amico mio.
Mandi

Rosetta ha detto...

Edvigeeee ! ama la zucca e ti sentirai in pace con il mondo intero
^________^
Buona serata
Mandi

Rosetta ha detto...

Ormai buona serata anche a te Renza.
Le poesie imparate da noi piccoli hanno sempre avuto un valore molto importante.
Buona notte cara, un bacione
Mandi

strega bugiarda ha detto...

Per vedere cosa mi sono persa credo che ci metterò una vita, intanto le ricette sono tutte da provare e mi piace da morire sia la tovaglia bianca e blu che il runner in una foto precedente...
Io credo di essere negata in cucina, invitami e mi fai un corso hahaha
Un sorriso
La stregha

Rosetta ha detto...

Ciao Strega, non sono una maestra, tutto quello che ti posso insegnare, è quello di essere te stessa in cucina e pensare sempre a chi è con te se un cibo gli piace oppure no.
E poi mi lascio sempre trascinare dalla fantasia e da quello che ho in casa.
In ogni caso vieni e ne parliamo.
Buona settimana
Mandi